Cosa puoi fare partendo dall’ostello

Sono in aumento le attività turistiche che tengono conto del principio di sostenibilità.
A favore dello sviluppo economico, del benessere e della valorizzazione dell’identità locale, all’insegna di una fruizione responsabile del territorio.

Loading

Be social!

Ostello Domus Augusta

L'ostello è situato sulle rive del natissa e prende il nome dalla domus Augustana, la zona "privata" dedicata all'imperatore del palazzo di Domiziano sul colle Palatino. La sua struttura è organizzata in modo semplice ed efficace, le camere sono spaziose ed essenziali. I bagni sono separati ma dedicati alla singola camera. La capienza massima è di 92 persone, due camere al piano terra sono riservate a persone diversamente abili con un bagno attrezzato per rendere il soggiorno sicuro e confortevole. Nel pernottamento sono incluse lenzuola pulite, accesso ad internet gratuito tramite rete wi-fi, una piccola zona lavanderia, freezer e microonde a disposizione del cliente. La colazione è esclusa ma sono disponibili nella sala multifunzionale distributori di bevande calde, fredde e snacks, inoltre l'ostello è convenzionato con vari locali raggiungibili in qualche minuto a piedi. Noleggio asciugamani ed altri servizi extra. E' una soluzione ideale per un turismo low cost adatto a famiglie e gruppi in un territorio che offre varie possibilità di escursione: Aquileia, patrimonio dell'Unesco, si sviluppa attorno alla basilica patriarcale per un raggio di circa un chilometro, inglobando anche i resti dell'antica città romana, ed è attraversato dal fiume Natissa. Oltre ad essere un sito archeologico romano, Aquileia è meta di pellegrinaggi e offre delle aree naturalistiche uniche. Sfruttando la locazione geografica centrale è possibile organizzare visite in giornata nelle vicine città di Trieste e Venezia, l'ostello si trova ad un'ora dal confine sloveno. Una sistemazione confortevole, in una posizione ideale per visitare tutti i punti di interesse naturalistico e culturale della zona circostante.
Ostello Domus Augusta
Ostello Domus Augusta ha condiviso un post.venerdì, Novembre 8th, 2019 at 7:55pm
2200: FRAMMENTI DI STORIA❤️
LE “PARTITE” DI AQUILEIA

Con l’Editto del 7 maggio 1766 l’imperatrice Maria Teresa d’Austria ordinava la bonifica di tutte le paludi di Aquileia che, per secoli, con la loro avanzata, avevano condizionato la vita della città.

L’imponente opera di sistemazione idraulica affidata a Massimiliano Frémant, ingegnere belga, prevedeva un complesso di chiuse e di argini che interessavano Aquileia, suddividendo la città in quattro zone, denominate, da allora, “Partite”.

La “I Partita” è quella che comprende la zona a nord, cioè dalle cosiddette Marignane, fino a Monastero; la “II Partita” è stata identificata con l’area a sud del centro, cioè quella allora di proprietà del nobile Francesco Tullio; la “III Partita” esce dai confini cittadini, si estende a nord del Canale Anfora, fino al fiume Aussa, comprendendo le Comunità di Cervignano e Terzo-San Martino; la “IV Partita” si colloca, invece, a sud del Canale Anfora su territorio aquileiese.

Vista la gravità della situazione, l’editto dell’Imperatrice imponeva ai proprietari delle terre l’accettazione del progetto. Essi dovevano scegliere se anticipare di tasca propria i soldi necessari ai lavori, oppure usare dei fondi pubblici appositamente stanziati; altrimenti sarebbe stato pagato loro solo un rimborso di 2 fiorini, quota inferiore alle cifre degli affitti dell’epoca.

Questa prima fase di bonifiche proseguì fino al 1790, cambiando, in molti casi radicalmente, l’aspetto della città.

EXEQUATUR

Ph: mappa tratta dall’Archivio di Trieste

#Aquileia2200 #prolocoaquileia #frammentidistoria #Aquileia #fvglive Comune di Aquileia
Ostello Domus Augusta
Ostello Domus Augustasabato, Agosto 31st, 2019 at 5:51pm
Ostello Domus Augusta