Verso il mare…

A piedi o in bicicletta, noleggiabile presso l’ostello previa prenotazione, se volete fare una passeggiata in totale relax e immersi nella natura potete dirigervi verso Grado, raggiungendola passando prima laguna e attraversando la striscia di terra che collega la città alla terraferma.

L'isola di Barbana
L’isola di Barbana

A pochi metri dall’ostello di Aquileia è possibile usufruire dei passaggi in traghetto per visitare la laguna circostante. Consigliamo la piccolissima isola di Barbana, nella laguna di Grado, nella quale è ospitato un santuario mariano risalente al 582 d.C., oggi sede di una comunità di frati minori francescani.

Secondo la tradizione l’origine del santuario risale al 582 d.C., quando una violenta mareggiata minacciò la città di Grado. Al termine della tempesta un’immagine della Madonna, trasportata dalle acque, venne ritrovata sull’isola nei pressi delle capanne di due eremiti. Qui, il patriarca di Grado Elia fece erigere un sepolcro come ringraziamento alla Madonna per aver salvato la città. Presto l’isola divenne residenza stabile di una comunità di monaci e destinazione di frequenti pellegrinaggi.
Dal 1237 Barbana è anche meta del Perdòn, la suggestiva processione che si svolge a Grado ogni prima domenica di luglio, a bordo di barche per rinnovare un antico voto alla Madonna che avrebbe salvato il paese da un’epidemia di peste.

Un servizio regolare di traghetti, con partenza dal canale della Schiusa, collega l’isola di Barbana a Grado. Il viaggio dura circa 20 minuti. L’isola può essere raggiunta anche da natanti privati ed è dotata di un piccolo porto.

Santuario Beata Vergine Maria – Isola di Barbana
I – 34073 Grado (GO)
Tel.: +39 0431 80453
barbana@interfree.it 

Info point PromoTurismoFVG
Viale Dante, 72
I – 34073 Grado (GO)
Tel.: +39 0431 877111
info.grado@promoturismo.fvg.it 

Informazioni sui traghetti:
Società Motoscafisti Gradesi
www.motoscafistigradesi.it
Tel.: +39 0431 80115, +39 338 3171430
motoscafistigradesi@alice.it